Pagine

domenica 27 febbraio 2011

ROTOLO DI VITELLO ALLE NOCI GLASSATO CON LATTE DI MANDORLE

Eccomi!!!....Sono tornata tra voi finalmente.....e come ogni week end mi sono sbizzarrita nella preparazione di una ricettina nuova......oggi vi lascio la ricetta di questo arrosto preparato qualche domenica fa.....il risultato è stato ottimo ed è una ricettina più difficile da spiegare che non da fare......e a casa della mamma questo arrosto è stato promosso a pieni voti..........................


Ingredienti:

800 gr. di aletta di vitello
100 gr. di prosciutto cotto tagliato a fette
100 gr di fontina a fette
60 gr. di gherigli di noci
40 gr. di burro
1 litro di latte
sale e pepe


Procedimento:

Battete molto bene la fesa di vitello (che dovrete  aprire a  portafoglio). Adagiateci sopra la metà delle fette di fontina, il prosciutto cotto, i gherigli di noci e l'altra metà della fontina tenuta da parte.
















Salate e pepate, quindi arrotolate la fesa, legatela con lo spago da cucina e mettete in padella con il burro. Fate rosolare bene da tutti i lati. Salate, pepate e bagnate con tutto il latte. Spostate l'arrosto in una pirofila  e cuocete per un'ora e mezza in forno a 150°.














Una volta cotto sfornate, togliete l'arrosto dalla casseruola e tagliate e fette. In una padella rimettete il latte (con cui avete cotto la carne), aggiungete le mandorle  (che avrete frullato a farina) e cuocete a fiamma vivace fino a che si sarà rappresa (se rimanesse troppo fluida aggiungete un cucchiaio di farina).












Servite l'arrosto nel piatto con un contorno di patatine.


Con questa ricetta partecipo al contest di Ramona del blog Farina Lievito e fantasia


29 commenti:

  1. gli arrotolati sono i miei arrosti preferiti, mi piace molto questa versione! buona serata

    RispondiElimina
  2. Stefy... promosso a pieni voti dici...bè, te credo, deve essere morbidissimo, gustoso e delicato! Ottima proposta! Grazie! Vorrei replicare ma una curiosità, che parte è l'aletta di vitello? Forse da queste parti la chiamiamo in modo diverso... io non l'ho mai sentito prima d'ora! Grazie un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. che brava!! E vista la spigazione passo a passo potrei pensare di tentarci anche io!! A presto e buona settimana, bacioni!

    RispondiElimina
  4. sono sicura che è sfizioso, avrei bisogno di un tuo voto su fb...se ti va poi ti spiego...

    RispondiElimina
  5. Mamma che saporitissima scarpetta con quella salsina ^__^ Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  6. buono lo sarà stato sicuramente....basta guardarlo!...ma aletta e fesa sono la stessa cosa?

    RispondiElimina
  7. che bell'idea questa versione....brava!! felice inizio settimana!

    RispondiElimina
  8. Si capisce benissimo il perchè è stato apprezzato! Fontina, frutta secca, latte...che godiuroso!! buona giornata ciao!

    RispondiElimina
  9. Buonissimo, pensavo avessi usato il latte di mandorle direttamente invece prima il latte poi le mandorle tritate, bella idea. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che bello e che buono!!! Veramente una bellissima idea!!! Bravissima!!
    Un abbraccio e buon lunedi a te cara!!!

    RispondiElimina
  11. E' ottima questa ricetta!!!!!!! con quella salsetta.. gnamm gnamm baci e buon lunedì! ;-)

    RispondiElimina
  12. Assolutamente da provare, chissa che sapore questa insolita glassatura al latte dii mandorla!!!

    RispondiElimina
  13. Uno splendido piatto domenicale, di gran gusto, brava Stefy!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. ...Alcune di voi mi hanno chiesto cos'è l'aletta di vitello...ci ho messo un pò a rispondervi perchè (mi vergogno a dirlo ma ho duvuto documentarmi anch'io........) e la ricerca ha portato a questo.....

    "Completa di osso, prende anche il nome di aletta o copertina di spalla. E' adatta per i bolliti. Se disossata, si chiama fesa di spalla e si può utilizzare per spezzatini, arrosti farciti e arrotolati, umidi e scaloppine"

    ....io sò una cosa per certo....è un taglio di carne tenerissima.....

    RispondiElimina
  15. complimento un bel modo di preparare un secondo piatto, un ripieno originale che mi piace molto

    RispondiElimina
  16. ....Dimenticavo un piccolo particolare...se chiedete al macellaio un aletta di vitello tagliata a portafoglio non avrete alcun problema nella preparazione....baciuzzi ragazze.....

    RispondiElimina
  17. ...è vero quello che mi scrivi ma ....mi vergognavo a dirvelo!!!!!

    RispondiElimina
  18. Molto appetitosa cara Stefy, mi piace molto la glassatura gli dà un tocco chic. Buona settimana, bacini Debora

    RispondiElimina
  19. Un secondo piatto insolito ed originale, brava!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  20. ma sei bravissima!! spazi dal dolce al salato in modo straordinario!!!complimenti!!!!!!!!

    RispondiElimina
  21. particolarissima questa preparazione :)

    RispondiElimina
  22. Buona la farcia e l'accostamento con il latte di mandorle,brava!

    RispondiElimina
  23. Che bella questa ricetta molto "sciccosa" ciao

    RispondiElimina
  24. Buonissimo! complimenti!!! baci :-)

    RispondiElimina
  25. Ma che bella ricetta!!!!...quel sughetto alla mandorla è così invitante!!! ^_^ bravissima!

    RispondiElimina
  26. woooooooow davvero golosissimo questo rotolo di vitello! originale e gustoso! :-D

    RispondiElimina
  27. che bellissima idea si mangia con gli occhi complimenti baci a presto simmy

    RispondiElimina
  28. per bacco nel tuo blog non manca proprio niente dalle belle e stuzzicanti ricette..alle calorie..è proprio vero quello che si dice degli svizzeri..io ho due carissimi amici che da ben dodici anni vivono a Ginevra e non hanno più intenzione di spostarsi di la a presto Simmy ti seguo di cuore....

    RispondiElimina
  29. Una ricetta molto interesante...

    RispondiElimina